Martedi, 21 febbraio 2017 - ORE:08:25

Camorra, svolta nell’omicidio Marino


omicidio marino

Un agguato di tipo militare

Fu un agguato feroce quello in cui trovò la morte Gaetano Marino, fratello del capo degli scissionisti Gennaro, assassinato nelle prime ore del pomeriggio del 23 agosto sul lungomare di Terracina (Latina).

La squadra Mobile di Roma e quella di Latina hanno arrestato uno degli uomini che aiutò i killer.
Gli investigatori hanno eseguito una ordinanza di custodia cautelare su ordine del gip di Roma nei confronti di uomo ritenuto responsabile di aver favorito gli assassini.

Durante quel pomeriggio, Marino ricevette una telefonata sul cellulare mentre si trovava sulla spiaggia con la famiglia. Prima di risalire verso l’ingresso dello stabilimento balneare “Sirenello” gli tesero una trappola e lo freddarono.

Questo, stando a quanto dichiarato dagli inquirenti, rappresenta  “un punto di svolta verso la cattura dei killer” ha sottolineato il capo della Squadra Mobile di Roma, Renato Cortese, ai microfoni di SkyTg24. “Oggi siamo riusciti a inchiodare il fiancheggiatore degli esecutori materiali dell’omicidio alla sua responsabilità, col suo comportamento ha depistato le indagini e agevolato i killer”.

L’arrestato, a quanto pare, sarebbe uno dei testimoni oculari dell’omicidio che, interrogato dagli investigatori, avrebbe affermato di conoscere i killer. A incastrarlo però ci sarebbero, intercettazioni telefoniche e ambientali.

Omicidio Marino: nuovi risvolti

Marino si trovava ai vertici del gruppo degli Scissionisti o Spagnoli, usciti vincenti dalla guerra interna al cartello dei Di Lauro e in una inchiesta del Gico del 2010 Gaetano Marino era stato indicato come il portavoce della camorra presso la criminalità organizzata albanese.

Vedremo l’evolversi di questa delicata inchiesta di Camorra.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 1 minute, 57 seconds
Scrivi la tua opinione


  • Ti potrebbe interessare

  • Link che ci piacciono

    Copy to clipboard Update my DFP setup
  • Leggi qui

  • Consigliato

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.