Domenica, 19 novembre 2017 - ORE:02:12

Cosa Nostra torna a colpire


cosa nostra

Smartwatch free

Cosa Nostra spara di nuovo dopo due anni

Quello che è accaduto in Via Messina Marine, davanti al mare inquinato che costeggia la periferia occidentale della città è molto più grave di quello che si sospetti.

Francesco Nangano, 51 anni, ex commerciante di auto del quartiere Brancaccio, considerato legato ai boss Graviano, condannato per mafia e omicidio ma poi assolto definitivamente da tutte le accuse (perfino risarcito dallo Stato) è stato freddato da un commando di Cosa Nostra.

La dinamica dell’omicidio è quella più classica: due sicari su una moto col casco bianco a coprire il volto; uno punta la pistola e fa fuoco quattro volte verso la vittima designata che si trovava nella sua auto dopo aver acquistato carne in una macelleria, e fa fuoco.

In seguito è arrivata la polizia a transennare tutta la zona. Erano due anni che la procura non apriva un fascicolo per un omicidio di Mafia. L’ultimo delitto era avvenuto a Palermo nell’aprile del 2011.
Venne ucciso e fatto ritrovare nudo nel bagagliaio Davide Romano di 34 anni.

Nangano era stato condannato per mafia a 8 anni di reclusione. Poco prima che la sentenza venisse applicata, nel 2000, tentò la fuga. Venne catturato un anno dopo quando si scoprì anche che aveva una relazione sentimentale con un’assistente sociale impegnata come giudice popolare in un processo di Mafia.

Quest’ultima lo difese a spada tratta affermando di non credere assolutamente alla sua collusione mafiosa.
Adesso, dopo tutti questi anni, forse si può affermare che qualcosa di vero in quelle accuse c’era.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 1 minute, 55 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.