Lunedi, 29 maggio 2017 - ORE:00:57

Femminicidio: tre donne uccise nell’arco di poche ore


PantherMedia 4927406

A Castagneto Carducci la 19enne Ilaria Leone è stata uccisa probabilmente perché l’aggressore, forse qualcuno che conosceva, ha tentato di stuprarla. A Ostia la 30enne Alessandra Iacullo è stata ammazzata per strada vicino al suo scooter nella notte tra ieri e oggi. Pare invece che sia morta per un malore Alexandra Lenzi, la barista livornese di origini russe trovata morta in un hotel della città labronica.
A Roma, in zona Aurelia, una guardia giurata ha ucciso la compagna e poi si è suicidato. Sul posto la polizia.

Le ultime sul caso di Ilaria Leone

Percossa a morte, fino a che il suo stesso sangue uscito dalle ferite al setto nasale non l’ha soffocata. Poi trascinata fino all’uliveto in cui è stata trovata senza vita. Così è stata uccisa Ilaria Leone, la 19enne morta il primo maggio a Castagneto Carducci (Livorno). Poco prima qualcuno avrebbe provato ad abusare di lei, come dimostrano i lividi sulle sue gambe, ma l’autopsia effettuata questa mattina esclude comunque una violenza sessuale.

A Livorno un’altra vittima

donna trovata morta a pochi chilometri di distanza: all’Hotel Giappone di Livorno. È una barista livornese di 20 anni di origini russe, Alexandra Lenzi, la giovane trovata morta nel bagno della camera d’albergo del Giappone Inn, in via Grande. Sarebbe morta per un malore. Sul posto si sono recate una ambulanza del 118 e una volante della squadra mobile della polizia. Accertamenti in corso sulle cause del decesso. Sembra tuttavia che con la ragazza trovata morta fosse presente un coetaneo. Ad una prima analisi la donna non avrebbe segni di violenza subita e nemmeno di autolesionismo.

Omicidio Alessandra Iacullo: probabilmente la vittima conosceva il suo assassino

Gli investigatori sono convinti che la Iacullo si fidava della persona con cui si e’ incontrata, forse dandosi appuntamento, la sera del 2 maggio. La donna, in base a quanto accertato fino ad ora, aveva frequentazioni sia maschili che femminili. Fondamentale, quindi, in queste ore, il lavoro che si sta svolgendo sul cellulare della vittima per cercare di risalire a chi ha inferto su di lei coltellate al volto e al collo.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 2 minutes, 37 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.