Mercoledi, 26 aprile 2017 - ORE:06:12

Il Processo Ruby va avanti


processo ruby

Descrizioni più simili a un bordello che a una casa

“Gli elementi di prova convergono univocamente ad attestare la responsabilità dell’imputato”.

Queste sono state le prime parole della requisitoria del pm Antonio Sangermano al processo Ruby a carico di Silvio Berlusconi accusato di concussione e prostituzione anche minorile.
Requisitoria che sarà terminata dal procuratore aggiunto Ilda Boccassini con la richiesta di condanna venerdi’ prossimo.

L’accusa, nella giornata di ieri, e’ stata perentoria: “Le cene ad Arcore erano un collaudato sistema prostitutivo per il divertimento di Berlusconi. Stiamo parlando di un sistema articolato in tre fasi: cena, bunga bunga e poi sesso a pagamento”.

Al punto che avveniva anche una sorta di “competizione” tra le ragazze, “ansiose di restare” a dormire a Villa San Martino. E in tutto questo Ruby “era parte integrante del sistema prostitutivo” cosi’ come lo era Nicole Minetti, “che svolgeva un ruolo particolarmente delicato compiendo ella personalmente atti di prostituzione” e facendo da “intermediatrice e agevolatrice dell’altrui prostituzione”, ricavandone oltre a denaro anche “l’inserimento in politica”. Quelle di Arcore per i magistrati non erano quindi cene eleganti, ne’ spettacoli di burlesque, ma un “mercimonio sessuale”.

“Non siamo davanti alla prostituzione di strada, a confermato il Pm, ma a qualcosa di altrettanto lesivo della dignità umana”. Al sistema avrebbero preso parte anche Lele Mora ed Emilio Fede come ‘procacciatori’ delle ragazze da portare nella residenza dell’ex premier. A sostegno delle sue tesi il Pm cita dichiarazioni e intercettazioni tra le varie ragazze.
Non ci rimane che attendere venerdì per capire meglio come si evolverà questa sconcertante faccenda.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 2 minutes, 6 seconds
Scrivi la tua opinione


  • Ti potrebbe interessare

  • Link che ci piacciono

    Copy to clipboard Update my DFP setup
  • Leggi qui

  • Consigliato

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.