Giovedi, 17 agosto 2017 - ORE:21:22

Omicidio di Perugia, arriva la svolta


omicidio di perugia

PERUGIA – Parola chiave: svolta. Da dizionario: «cambiamento di direzione». Applicata al giallo di via Ettore Ricci, all’omicidio di Alessandro Polizzi stroncato nel letto della fidanzata Julia Tosti quindici giorni fa dal colpo di pistola di un misterioso killer, il concetto assume anche quello per certi versi complementare di «accelerata verso la soluzione». Un vortice di elementi, tessere del puzzle che finalmente sembrano in grado di incastrarsi. Tanto sul fronte degli accertamenti tecnici che su quello delle indagini. Del movente che possa aver portato qualcuno ad ammazzare un ragazzo di ventiquattro anni, in quella che dagli investigatori fin dalle prime ore è stata definita una vera e propria esecuzione.

La risposta potrebbe arrivare dai rilievi balistici

Andiamo con ordine. Nuovi accertamenti tecnici non ripetibili in materia di balistica e biologia sono stati disposti dalla procura sulle auto di Valerio e Riccardo Menenti, e al casolare di Todi. I due indagati per omicidio e tentato omicidio, l’ex fidanzato di Julia e il papà, che hanno sempre respinto ogni addebito professandosi completamente estranei alla faccenda e innocenti. Gli accertamenti in questione probabilmente sono stati ordinati dalla questura dopo l’arrivo da Roma dei risultati della polizia scientifica sulle impronte digitali isolate e analizzate. Secondo quanto si apprende, sarebbero in programma per venerdì.

In particolare i nuovi accertamenti sono finalizzati alla ricerca di tracce biologiche attraverso il Luminol e di residui di sparo. Saranno dunque svolti dalla polizia scientifica venerdì in questura su alcune auto di proprietà o in uso a Valerio Menenti e altre del padre Riccardo. Gli investigatori si sposteranno quindi a Todi, in località Frontignano, presso un casale della famiglia.

L’avvocato dei due indagati, Luca Patalini, attende speranzoso

«Aspettiamo tranquilli che gli inquirenti completino il loro lavoro» ha detto l’avvocato Luca Patalini che difende i due indagati. I due hanno sempre negato qualsiasi coinvolgimento nella vicenda. Nessun commento dai legali delle altre parti interessate all’indagine come persone offese dal reato, i congiunti di Polizzi e la Tosti, rappresentati dagli avvocati Giovanni Rondini e Luca Maori. Tutti potranno nominare loro consulenti per seguire lo svolgimento degli accertamenti tecnici.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 2 minutes, 41 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.