Lunedi, 23 ottobre 2017 - ORE:11:51

Omicidio Polizzi: ecco le ultime notizie


omicidio polizzi

Smartwatch free

“Una notte mi puntò il coltello alla gola”. Mentre la procura per mano della squadra mobile continua ad indagare, spuntano nuovi particolari sulla vicenda legata all’omicidio di Alessandro Polizzi. Julia ricorda un episodio del dicembre scorso, legato al periodo in cui la relazione con Valerio era già terminata e quella con Alessandro era ancora solo un’amicizia. La giovane vive da sola nell’appartamento di via Ettore Ricci. E’ piena notte. Racconta che mentre stava dormendo, Valerio si sarebbe introdotto in casa e, con fare minaccioso, le avrebbe puntato un coltello alla gola. Né il primo né l’ultimo di una serie di eventi di violenza già ampiamente descritti da lei e riportati nella richiesta di custodia cautelare emessa dal gip nei confronti di padre e figlio, ritenuti esecutore e mandante dell’omicidio. Riccardo Menenti avrebbe eseguito su indicazione di Valerio.

La presenza sul luogo del delitto è stata accertata

La sua presenza sul luogo del delitto sembra ormai appurata dalle due tracce di sangue attribuite a lui. Sull’arma del delitto il suo dna è presente in un paio punti. Ancora, l’esame dello stub eseguito sulle mani di Riccardo Menenti ha dato esito positivo. E tracce della polvere da sparo esplosa della Beretta calibro 9 sono state trovate anche sulla tappezzeria del furgone Fiat Scudo bianco di proprietà dell’uomo. Lo stesso, che sarebbe stato individuato dalle telecamere lungo la E45 mentre in un orario compatibile con i minuti successivi al delitto, si dirigeva verso Todi.

Julia Tosti: “Un momento che non dimenticherò”

Julia, venerdì sera, ha incontrato Francesco De Gregori durante il suo concerto al Lyric di Assisi: “E’ stato un momento che non dimenticherò – ha raccontato – Un’esperienza emozionante in questo periodo di grande dolore. Non ho parole per ringraziare De Gregori per la sua grande umanità. Mi ha detto che sono giovane e che devo andare avanti ed essere forte, che la canzone (“La donna cannone”) era per noi con tutto il cuore da parte sua e poi ha scritto la dedica per Alessandro, ‘al guerriero’, sul mio biglietto del concerto”. Julia ha infatti ricordato che la sera in cui Alessandro è stato ucciso stavano guardando la televisione ed è passata proprio “La donna cannone”. Per questo ha sperato che il cantautore la suonasse.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 2 minutes, 34 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.