Lunedi, 23 ottobre 2017 - ORE:11:32

Sergio Loro Piana, addio al re del cashmere


Loro Piana

Scomparso Sergio Loro Piana, imprenditore del lusso


Lutto nel mondo dell’alta moda: dopo una lunga malattia si è spento la scorsa notte Sergio Loro Piana, vicepresidente e amministratore delegato dell’omonima azienda tessile, Loro Piana, leader nei tessuti pregiati e nell’alta sartoria maschile. Fondato dal nonno Pietro nel 1924, dopo sei generazioni di imprenditori lanieri tra Trivero e Quarona, oggi il nome Loro Piana è sinonimo di cashmere eccelso e di lusso garantito. Alla guida dello storico gruppo per 40 anni, Sergio era riuscito con il fratello Pier Luigi a trasformare l’azienda di famiglia in una vera e propria icona del lusso assoluto: tessuti ricercati, la lana più rara e pregiata, il miglior tweed, con cui confezionare completi d’alta sartoria.

Smartwatch free

Re del Cashmere e Patron dello sport

Lui stesso “arbiter elegantiae”, incarnava perfettamente nei modi e nello charme innato l’idea di classe ed eleganza che da sei generazioni guida l’azienda di famiglia. Brillante, colto, pieno di idee Sergio Loro Piana ha trasformato il marchio omonimo in una stella globale di eccellenza, passando dalla produzione dei tessuti eccelsi a vere e proprie collezioni di maglieria e abbigliamento, poi di accessori, occhiali fatti a mano e borse d’alto artigianato, ponchos, mantelle e sciarpe subito diventate status symbol in tutto il mondo. Appassionato del suo lavoro quanto di sport, patron della vela e dell’equitazione, aveva creato l’ambita competizione velistica “Loro Piana Superyacht Regatta” e un’intera linea sportiva dedicata all’equitazione.

La discussa vendita al francese LVMH

Forse proprio la malattia di Sergio, il capofamiglia, deve aver pesato sulla decisione di vendere, appena lo scorso luglio, l’80% della Loro Piana al colosso francese LVMH alla considerevole cifra di 2 miliardi di euro. La decisione aveva sollevato un polverone di polemiche: un’altra perla del Made In Italy venduta alla Francia, che avevano appena fatto shopping da Bulgari, rilevata per 4 miliardi di euro.

«Sono due miliardi che entrano nel Paese – aveva risposto Sergio Loro Piana – Ma la nostra scelta non è stata decisa dai soldi, che pure contano. Abbiamo capito che, nonostante gli straordinari risultati raggiunti, per la competizione che si è scatenata probabilmente non ce l’avremmo fatta da soli. Ora la partita con Hermes è giocabile. Per le nostre fabbriche si aprono spazi importanti, ci sarà quindi più lavoro in Italia».

L’operazione si era conclusa lo scorso 5 dicembre, con il fratello aveva mantenuto la carica di vicepresidente, in rappresentanza della famiglia, e aveva continuato a lavorare con la nuova proprietà «in uno spirito di continuità», senza snaturare il dna italiano e la vocazione d’eccellenza: indossare una giacca o una mantella Loro Piana è uno segno distintivo di eleganza in tutto il mondo.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 2 minutes, 55 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.