Martedi, 23 maggio 2017 - ORE:20:49

Sparatoria Palazzo Chigi, Luigi Preiti: “Cosa ho fatto?”


sparatoria palazzo chigi

«Cosa ho fatto? Non lo so. Non so spiegare». Questo, secondo quanto si apprende, continua a ripetere agli agenti penitenziari che lo sorvegliano Luigi Preiti, l’uomo che ieri ha sparato contro due carabinieri davanti palazzo Chigi. Da ieri sera si trova nel carcere di Rebibbia, in isolamento, sorvegliato con una telecamera.

«Non potevo più mantenere mio figlio, ero disperato«. Così in cella Preiti ripete agli agenti penitenziari che lo sorvegliano quasi a volersi giustificare dal terribile gesto. Chi lo ha visto lo descrive come un uomo ‘spaurito, con lo sguardo perso nel vuoto. Preiti alterna questi sfoghi a lunghi silenzi.

Luigi Preiti ha avanzato la richiesta di vedere il figlio

«Voglio parlare con mio figlio». È la richiesta che Luigi Preiti, recluso nel carcere romano di Rebibbia, ha fatto al suo difensore, l’avvocato Mauro Denielli, che lo ha incontrato oggi. Il difensore all’uscita dal carcere ha annunciato che chiederà al più presto al giudice un permesso per incontrare il figlio di 11 anni che risiede in Piemonte con la madre. Preiti ha chiesto al suo difensore di poter avere degli occhiali per leggere. ‘Quando mi hanno sbattuto a terra si sono rottì, ha detto. «Sarebbe per me utile – ha detto al penalista – averli perchè ho voglia di leggere». L’avvocato ha spiegato che però il suo assistito non ha spiegato a quali tipo di letture Preiti è interessato in queste ore.

Ci sarà anche l’aggravante della premeditazione

La Procura di Roma contesta a Luigi Preiti anche l’aggravante della premeditazione. Preiti è accusato di triplice tentato omicidio (anche l’episodio del terzo militare dell’Arma rimasto illeso), porto e detenzione di arma clandestina e ricettazione con le aggravanti della premeditazione e dell’aver agito contro dei pubblici ufficiali in servizio di ordine pubblico. Sarà inoltrata entro domattina al gip la richiesta di convalida dell’arresto di Luigi Preiti. L’interrogatorio di garanzia potrebbe tenersi nel pomeriggio di domani nel carcere di Rebibbia.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 2 minutes, 29 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.