Giovedi, 17 agosto 2017 - ORE:21:18

Strage in una fabbrica Svizzera


strage

La crisi arriva anche li…

Una carneficina del tutto figlia della crisi. Questo è ciò che è accaduto in una fabbrica di legname a Menznau, cantone svizzero di Lucerna. Durante l’ora ora della pausa caffè, uno dei più anziani dipendenti della Kronospan ha iniziato a sparare verso i sui colleghi che stavano andando a mensa uccidendone due e ferendone sette, cinque in modo grave. L’autore del massacro, 42 anni, è stato poi trovato senza vita.

Stando a quanto scritto dal quotidiano «Neue Luzerner Zeitung», l’impiegato, da un po’ di tempo soffriva di problemi psicologici e parlava da solo. Ma per il direttore dell’azienda Mauro Capozzo, che si è detto incredulo come tutto il personale, «era una persona assolutamente tranquilla».

La fabbrica, adesso, rimarrà chiusa per due giorni. La Kronospan appartiene alla Krono Holding dell’austriaco Ernst Kaindl ed è tra le aziende più imporanti della regione di Menznau, meno di 3mila abitanti a circa 25 km da Lucerna.

Il governo svizzero si è detto costernato dalla sparatoria. Ecco la nota ufficiale della ministra della giustizia Simonetta Sommaruga: «Questo episodio è un fatto spaventoso. Dimostra quanta sofferenza può essere provocata dalle armi».

la Svizzera è tra i paesi con il più alto numero di armi per abitante, dopo gli Usa e lo Yemen.
Tragedie di questo tipo, con assoluta certezza, sono all’ordine del giorno in una nazione che, per propria filosofia, concede alle persone di ottenere con facilità le armi da fuoco.
In Italia, almeno in questo, possiamo definirci all’avanguardia: ottenere il semplice porto d’armi è un’autentica impresa burocratica.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 2 minutes, 11 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.