Sabato, 16 dicembre 2017 - ORE:06:28

Tentato suicidio di un sedicenne a Roma: “Sono gay e voglio morire”


suicidio

Smartwatch free

L’ennesimo caso di (tentato) suicidio di una vittima del bullismo

Il ragazzo ha 16 anni e si è gettato dalla finestra del terzo piano dell’istituto nautico di Roma. La sua caduta è stata attutita da una microcar parcheggiata, ma le condizioni del giovane restano gravi. Adesso si trova in prognosi riservata: nel volo da otto metri si è rotto le gambe e ha riportato anche un trauma cranico. Prima del folle gesto ha scritto un messaggio alla madre via Facebook  “Scusa mamma. Mi sento oppresso, non ce la faccio più. Ti prego perdonami”.

Continue offese e insulti da parte dei compagni

A scatenare il disagio del ragazzo sono state le continue offese dei coetanei e del padre, lo prendevano in giro, lo sbeffeggiavano fino al tormento, e tutto per il suo orientamento sessuale. Anche altri suoi coetanei conferamno che il ragazzo già da tempo fosse un facile bersaglio per alcuni dei suoi compagni: “L’ha fatto perché viene sempre deriso a scuola”, hanno spiegato. Lo descrivono come ragazzo “fragile, taciturno, ma molto sensibile”. Il sedicenne è di origini romene, genitori separati. Il padre era da tempo tornato in patria lasciandolo solo con la madre. Prima che partisse tuttavia lo umiliava e cercava di reprimere il suo orientamento sessuale,  costringendolo addirittura ad uscire con le sue «fidanzate».

Il giovane ha sfiorato la morte, ma è comunque l’ennesimo fenomeno frutto del bullismo. “Basta rifiutare di omologarsi e indossare una camicia con un maglione girocollo per finire nel mirino. Figurarsi lui che mostrava chiare tendenze omosessuali”, così si esprime il docente che ha soccorso il ragazzo. Per ora non è stata formulata alcuna ipotesi di reato. Il ministro dell’Istruzione Maria Chiara Carrozza ha assicurato che «seguirà gli sviluppi» del caso e il Gay Center ha offerto al ragazzo assistenza psicologica. Il portavoce dell’Assoziazione, Fabrizio Marrazzo, conclude: “Abbiamo svolto un’indagine sulle scuole italiane: il 50 per cento degli studenti omosessuali ha subito maltrattamenti”.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 2 minutes, 16 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.