Martedi, 26 settembre 2017 - ORE:16:24

“Purtroppo abbiamo trovato il cadavere”: l’Italia intera in lacrime


Il timore che potesse finire in tragedia è stato confermato. Paolo Rindi, il giovane escursionista di Varese scomparso il primo febbraio, è stato trovato morto. Il cadavere è stato rinvenuto all’interno del Parco Nazionale della Val Grande, in provincia di Verbania. A ritrovarlo, i volontari del soccorso alpino e speleologico del Piemonte. Il triste epilogo arriva così a quasi un mese dalla scomparsa del 19enne lombardo. L’ultima traccia riconducibile a lui portava al rifugio di Pian di Boit. Pochi giorni fa, l’appello della madre ai magistrati per accelerare le indagini. Gli amici di Paolo avevano anche aperto una pagina su Facebook per facilitare le ricerche. CONTINUA A LEGGERE



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 1 minute, 10 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.