Giovedi, 17 agosto 2017 - ORE:21:20

Omicidio Polizzi, gli esami sanciranno la verità


omicidio polizzi

Uno scatolone di tracce ematiche. Almeno una decina, forse quindici. Da isolare, catalogare e analizzare. E poi ancora impronte digitali e l’arma dell’omicidio, la vecchia Beretta 34 calibro nove, caduta dalle mani dell’assassino a terra e macchiata di sangue. Tantissimo lavoro per gli esperti della scientifica nei laboratori di via Tuscolana a Roma: da tutto questo materiale la polizia conta di tirare fuori indicazioni importanti per dare un volto e un nome al killer di Alessandro Polizzi, il ventiquattrenne ucciso dieci giorni fa nell’appartamento perugino della fidanzata Julia Tosti

Iniziati gli accertamenti tecnici

Nella mattinata di giovedì sono iniziati gli accertamenti tecnici irripetibili: sei ore per catalogare tutte le tracce repertate, alla presenza dei legali e dei consulenti della famiglia Polizzi, dei Tosti e di Valerio e Riccardo Menenti, l’ex fidanzato di Julia e il padre che sono stati indagati per omicidio e tentato omicidio (i due hanno sempre respinto ogni addebito dichiarandosi innocenti).

Gli accertamenti andranno avanti «senza soluzione di continuità», ma secondo gli addetti ai lavori entro le prossime settantadue ore potrebbero esserci le prime risposte per quanto riguarda le impronte digitali. Qualche giorno in più serviranno invece per cercare ed individuare eventuali profili genetici sul sangue ritrovato nelle lenzuola, negli indumenti e in un paio di fazzolettini di carta trovati all’esterno della palazzina di via Ettore Ricci ancora in corso. Campioni nei quali sarà ora verificata l’eventuale presenza di Dna.

Potremmo giungere velocemente a una svolta

Se questo dovesse effettivamente esserci è probabile che venga confrontato con quello di Polizzi e della fidanzata Julia Tosti, ma anche con il codice genetico degli indagati, Valerio Menenti, in passato legato sentimentalmente alla donna, e il padre Riccardo. Non è da escludere che, visto che la pallottola killer ha colpito a morte non solo Polizzi ma ferito la Tosti, che alcune tracce possano appartenere proprio ai due ragazzi aggrediti dal killer.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 2 minutes, 30 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.